Press enter to see results or esc to cancel.

Il web marketing per l’artigiano: un caso di successo

Non sono solito concedere interviste “tanto per”, e chi mi conosce sa bene che non faccio “marke-tting”. Quello che mi piace fare, invece, è raccontare storie interessanti e oggi ne ho trovata una.

Diego Mulfari è figlio di Felice Mulfari, imbianchino della Brianza colpito come tanti altri dalla crisi del settore edilizio, in un mestiere dove è difficile fare innovazione e differenziarsi. Nel giro di pochi anni, grazie alla visione di Diego, che ha portato l’attività sul web, Felice è diventato il primo imbianchino 2.0 d’Italia, e molte riviste e giornali hanno parlato di lui.

Diego non fa nulla di nuovo, ma ciò che lo rende una “mosca bianca” è il fatto di essere riuscito ad applicare una strategia web strutturata  in un’impresa artigianale, gestita dal padre.

Solitamente, il più grande ostacolo che vedo in mestieri simili non è tanto quello di non avere budget, ma soprattutto quello di non capire le potenzialità del digitale e non avere il tempo per portare avanti attività fatte bene sul web, dato che durante il giorno si deve fare “manovalanza” e non si può certo assumere uno specialista.

Certi tipi di mestiere ancora oggi fanno moltissima fatica a digitalizzarsi e a capire dove e come va investito un budget sul web per portare qualche risultato alla propria attività. Diego, con astuzia e costanza, ha dimostrato che è possibile farlo. Ho scambiato quattro chiacchiere con lui.

Ciao Diego, la tua storia mi ha molto colpito. Sei riuscito a portare avanti una strategia di web marketing in modo molto oculato ed efficace. Che formazione hai? Hai fatto tutto da solo? Hai mai pensato all’ausilio di un’agenzia, oppure sei subito partito in autonomia?

Ciao Simone, innanzitutto grazie per avermi ospitato sul tuo blog, un punto di riferimento fondamentale per chi si affaccia al mondo del marketing ma anche per gli addetti ai lavori che vogliono costantemente migliorarsi grazie ai tuoi spunti.

Io ho una laurea specialistica in “Comunicazione ed editoria multimediale”, ma mia formazione come web marketing specialist la definisco da “artigiano del Web”. Ho frequentato un corso di marketing della durata di un mese finanziato da Regione Lombardia, ma la maggior parte della mia formazione è stata da autodidatta.

Il nostro nuovo sito web e logo aziendale sono stati fatti da professionisti, ma per il resto non ho avuto bisogno di agenzia: grazie ai blog, ai tutorial, libri e persone con cui mi sono confrontato, sono riuscito a realizzare il progetto di imbianchini 2.0 con buon successo.

 

Al di la di blog e SEO, la campagna di digital PR è davvero di buon livello. Qualcuno ti contatta mai per un preventivo dopo un articolo su Panorama o MIllionaire?

L’obiettivo della mia campagna di digital PR è quello sicuramente di incrementare l’awareness del marchio “Mulfarimbianchino” e farlo conoscere a sempre più utenti del Web.

Attraverso i guest post ricevo impennate di visite giornaliere sul blog: molte di queste, ovviamente, non sono in target con il nostro business ma sui grandi numeri si sa, qualcosa di buono arriva sempre.

Ti racconto un aneddoto: qualche mese fa ho rilasciato un’intervista per Donna Moderna raccontando la nostra storia di imbianchini 2.0: tra le lettrici della famosa rivista c’era anche Silvia Ziche, famosa fumettista italiana. Entusiasta del nostro racconto, Silvia ci ha scritto una mail per ricevere un preventivo sulla tinteggiatura del suo appartamento di Milano: abbiamo appena svolto il lavoro con grande soddisfazione!

I guest post e le mie interviste servono pertanto a far crescere il valore del brand “Mulfarimbianchino” e dare una visibilità che da solo non riuscirebbe mai ad ottenere. Grazie ad una costante presenza digitale riesco quindi a creare contatti utili e richieste di preventivo da parte degli internauti.

Esatto, hai introdotto un elemento fondamentale: la “costanza”. Quanto hai investito come risorse (tempo e budget) e come hai fatto a far comprendere a tuo padre la scommessa di investire sul web per un’attività (ancora) poco 2.0?

Il progetto è iniziato idealmente già nel 2011: ho intuito che sul web c’era un mercato potenziale che andava intercettato e ho iniziato a studiare le tecniche di web marketing che potevano supportarmi nella creazione e promozione del sito.

Per quanto riguarda il budget, investo mensilmente per campagne di Facebook Ads e Google Adwords, oltre che su portali di generazione preventivi.

Mio padre ha sempre stimolato il mio spirito imprenditoriale, ma come ogni lavoratore autonomo “vecchia guardia” ha voluto vedere i primi risultati per comprendere il reale valore del Web come canale commerciale. Oggi è il mio principale alleato 🙂

Quali sono le vostre strategie nel lungo termine? Prevedete di ampliare il team e di fare investimenti per la crescita aziendale, oppure la strategia rimarrà solo di tipo commerciale e lead generation?

Per il futuro prevediamo di continuare a investire sul Web (attraverso la pubblicità) e far conoscere sempre di più la nostra attività di imbianchini 2.0. Attualmente Internet è per noi vitale per sopravvivere.

Non sono previsti però grossi investimenti in mezzi o attrezzature. Credo infatti che il segreto per mantenere una ditta di imbiancature in questi tempi duri, sia quello di preservare le sue caratteristiche di leggerezza, in pieno approccio “lean”. E’ finito il tempo dei grandi appalti e delle grandi opere. Siamo nel tempo delle ristrutturazioni edili e del contenimento dei costi aziendali: solo così si può sopravvivere alla crisi.

Il mio sogno è sicuramente quello di riuscire a generare nuovi posti di lavoro per imbianchini e eventualmente customer care da un lato, e creare un’offerta commerciale sempre più competitiva dall’altro. Ma so che ci vorrà tempo! La crescita dovrà infatti essere sostenibile per permettere di organizzarci con le nuove risorse e mantenere così una proposta altamente competitiva, con la migliore relazione qualità/prezzo.

Grazie mille Diego, e avanti così! 😉

 

Comments

1 Comment

felix.mulfari@gmail.com'
Felice Mulfari

L’ha ribloggato su MULFARIMBIANCHINO (IL BLOG)e ha commentato:
La mia intervista su Snacksofmarketing!


Leave a Comment

3 × tre =

Simone Moriconi

Consulente Marketing & Digital Strategy.