Press enter to see results or esc to cancel.

Re-start!

Torno a scrivere dopo un periodo di assenza dal blogging, perlomeno quello “personale”. Chi mi conosce saprà che nell’ultimo anno ci sono stati dei cambiamenti nella mia vita professionale, e come ogni volta quando si cambia, le routine vengono scombussolate, la quotidianità muta, il tempo scorre diversamente.

Mi sono sempre definito un blogger “per passione”: seppur conoscendo bene gli strumenti e le strategie editoriali che vi sottostanno, non sono mai riuscito ad applicarle completamente al mio. La sindrome del “calzolaio con le scarpe rotte“, che colpisce molti professionisti, non è necessariamente un sinonimo di incapacità, anzi. In questi anni ho compreso che coloro che dedicano molto tempo al self-marketing (articoli frequenti, tempo trascorso sui social, presidio continuo delle conversazioni) in realtà fanno una scelta di investimento: il tempo per curare la propria immagine è un costo a tutti gli effetti.

Un freelance che lavora sodo tutto il giorno per i propri clienti non troverebbe mai il tempo di essere così “presente”, a meno che non abbia poco lavoro da svolgere, o che lo svolga male. In fondo, ognuno sceglie il suo modo di lavorare (ho avuto il piacere di collaborare con bravi professionisti che riescono a fare entrambe le cose). Ma il mio modo di essere libero professionista, sperimentato in questo anno, non prevede una modalità simile: un pò per indole personale, un pò per precisa volontà, le priorità sono sempre sui progetti che seguo e sul supporto costante al cliente.

Proprio per questo motivo, ho deciso che questa bella rinfrescata, con tanto di logo e brand identity (che devo alla creatività dell’amica Lucia e al lavoro tecnico di Mosto) non servirà a farmi passare dalla parte di quelli che “guadagnano con il blog”. Anche se il vecchio Snacks of Marketing è stato messo (un pò a malincuore) in soffitta, la linea sarà quella di prima: scriverò solo quando varrà la pena farlo, privilegiando la qualità del contenuto piuttosto che la quantità (con buona pace della SEO).

Per chi scrivo?

Cercando sempre di affinare il livello del contenuto, scriverò per le persone che in questi anni mi hanno fatto i complimenti: quelli che si sono imbattuti in un blog interessante, lucido, non banale, autentico. Studenti, professionisti, appassionati di marketing, persone vogliose di contribuire con una considerazione o un commento alle dinamiche di un mercato e di una società in rapido mutamento. Continuerò a non pubblicare tutto quello che mi passa sotto mano e non scrivere tanto per “riempire un buco” (appello a chi fa digital PR: non inviatemi le solite mail standardizzate, le marchette saranno sempre cestinate). Resterò libero di esprimere quello che voglio, quando lo voglio e come lo voglio.

Di cosa parlerà questo blog?

Sempre di marketing chiaramente, con un accento più marcato sulle dinamiche di e-commerce, lasciando spazio anche a riflessioni sulla società e i consumi in genere, e sulle questioni economico-sociali laddove l’argomento si fa interessante. Continuerò ad andare a caccia di storie, facendo interviste alle persone e alle situazioni che meritano di essere raccontate.

Chiaramente, ciò che scriverò sarà sempre più influenzato dal lavoro sul campo, risentirà del punto di vista del consulente, più concreto di prima, forse più tecnico, ma sempre con l’occhio agli scenari “macro”, necessari per non perdere di vista la strada da percorrere in un mondo che cambia sempre più veloce.

 

Buon 2015 e un abbraccio a tutti!

_

Comments

1 Comment

morandi.filippo@gmail.com'
Filippo

Vai Forrest!! Corri libero e professionista lungo le tue strade…per quanto possibile ti seguiremo! 🙂


Leave a Comment

dodici + sette =

Simone Moriconi

Consulente di Marketing Strategico e Operativo per aziende, PMI e startup.