Impariamo dal fruttivendolo: fare buon marketing è davvero complesso?

Nell’ultima settimana segno due eventi rilevanti, apparentemente distanti tra loro. Il Web Marketing Festival, con i suoi case-study, le strategie, le opinioni di persone che lavorano nel settore. Tanti contenuti di marketing, soprattutto su come fare “acquisition” del cliente, e poi “nurturing” del cliente, per arrivare alla “conversion” e alla bramata “fidelity”. L’altro, è che ho fatto …

Continue reading

Marketing automation, lavorare sui processi per generare valore

La scorsa settimana ho avuto modo di frequentare un corso sulla marketing automation, tenuto da Daniele Sghedoni a Digital Update, che mi ha fornito spunti molto utili. Tra l’altro, avevo affrontato il tema dei chatbot e della tecnologia umanizzata qualche giorno fa: i chatbot si inseriscono proprio nell’ambito della marketing automation. L’assistenza automatica su app di messaggistica e la content curation basata sui gusti …

Continue reading

Le implicazioni dei Chatbot per il marketing aziendale

Un paio di settimane fa a WCF abbiamo tenuto un evento sul tema dei Chatbot. Dalla presentazione di Stefano sono emersi molti spunti interessanti, sia per chi fa sviluppo, sia per chi si occupa di marketing digitale. Sebbene i Chatbot esistano già da diversi anni, il tema è esploso negli ultimi mesi, soprattutto da quando …

Continue reading

A proposito di re-branding

Quest’anno ho avuto la bella opportunità di moderare la presentazione del libro sul Re-Branding di TIM, scritto da Stella Romagnoli e Alberto Mattiacci, all’interno del Brand Festival di Jesi. Il libro è un excursus sul percorso che ha portato Telecom Italia ad adottare un nuovo brand unico e sulle ragioni di un’operazione di tale portata, inquadrate in …

Continue reading

Il marketing del senza

Negli ultimi anni abbiamo assistito a grandi cambiamenti sociali e negli stili di vita, che hanno avuto un forte impatto sulle nostre abitudini alimentari. Oggi il numero di prodotti realizzati con ingredienti alternativi, o senza determinati ingredienti, è moltiplicato. Il fenomeno è globale. Secondo un’indagine, un quarto dei britannici acquista prodotti “free from” nonostante i nutrizionisti …

Continue reading